Valensin e Marek stelle nel primo meeting indoor dell’anno

Giulia Piazzalunga |


Nel meeting indoor organizzato da Bergamo Stars Atleti nel tunnel di via Monte Gleno, importanti conferme per i portacolori dei sodalizi bergamaschi. La 17enne Elisa Valensin, tricolore allieve nei 400 hs, ha affrontato i 60 ostacoli con le barriere da 84 centimetri, facendo segnare 8.45 in batteria e poi migliorandosi fino a 8:35 in finale. Con questo tempo, Elisa Valensin, una delle atlete di punta di Atletica Bergamo 1959 Orioocenter, allenata da Fausto Frigerio diventa la seconda allieva italiana di sempre tra gli ostacoli delle “grandi” alle spalle di Manuela Bosco (8.26 nel 1999). Valensin ha vinto l’argento sui 60m ostacoli ai tricolori Allieve indoor 2023 ma con la barriera da 0,76 metri. Da segnalare, nella finale A dei 60 ostacoli, che si è migliorata di 1/100 anche Rebecca Provenzi (Atl. Pianura Bergamasca) con 8.81. Nella gara Allieve ha dominato la scena Martina Bianchi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter): 8.87 in batteria e 8.93 in finale. Nei 60m ostacoli uomini, buon esordio con la barriera da un metro di Michele Arrigoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), classe 2006, che ferma il cronometro a 8.45 in batteria per poi vincere la finale in 8.57.

Nei 60m piani maschili, Eric Marek (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), campione europeo Under 23 della 4×100, ha fatto segnare dapprima il miglior crono in batteria con 6.76, a soli 2/100 dal primato personale firmato nel 2023 ad Ancona che gli ha permesso di vincere il titolo italiano Promesse, imponendosi nettamente in finale con il tempo di 6.70, limando di 4/100 il personale. Alle sue spalle, Moussa Ndiaye (Atl. Pianura Bergamasca), sceso a 6.74, che rappresenta il personal best migliorato di 1/100, mentre ha chiuso al quarto posto l’altro velocista giallorosso Samuele Rignanese con 6.91.

A livello femminile si è imposta, come da pronostico, Aurora Volpi (Cremona Atl. Arvedi), campionessa italiana Promesse dei 100m che con 7.60 ha avvicinato di due centesimi il PB. Terza l’ostacolista Rebecca Provenzi (Atl. Pianura Bergamasca), che ha corso la fine dei 60 piani in 7.80 dopo aver demolito il PB con il 7.71 della batteria. Quinto posto per l’allieva al primo anno Alessandra Gelpi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), che in finale si è fermata a 7.83 dopo il 7.80 dell’eliminatoria.

Elisa Valensin in una foto d’archivio (credits: Fidal Lombardia/Ph: Chiara Montesano/Raptors Milano)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Sui 20 km di marcia Curiazzi si migliora di 3’

Federica Sorrentino |
22 Aprile 2024
Ai mondiali di marcia a squadre, disputati ad Antalya, la migliore azzurra sulla distanza dei 20 km è stata l’inossidabile Federica Curiazzi, porta...

Lollo sesto e migliore italiano alla Mezza di P...

Redazione |
21 Aprile 2024
Nella mezza maratona internazionale di Padova, trionfo degli atleti kenioti, che occupano le prime cinque posizioni, ma il migliore italiano è Anto...

Trionfo keniano alla 12a Sarnico-Lovere

Giulia Piazzalunga |
21 Aprile 2024
Il keniano Bernard Musau Wambua, portacolori del Parco Alpi Apuane, si è aggiudicato la 12a edizione della Sarnico Lovere Run correndo in solitaria...