VBG91 la storia ripartita

Eugenio Sorrentino |

Le belle storie di sport meritano di essere raccontate e conosciute. Quella che ha iniziato a scrivere il Volley Bergamo 1991, fondato nel giugno 2021 dopo il ritiro del Volley Foppapedretti, ha permesso di continuare la storia e la tradizione pallavolistica femminile che ha reso Bergamo la piazza più titolata, con 8 scudetti, 7 Chiampions, 1 Cev, 6 coppa Italia e 6 Supercoppa italiana. Un palmares che ha attraversato la seconda metà degli anni 90 e il primo decennio per arrivare all’ultimo trofeo datato 2016. La società rossoblù, che ha come simbolo l’araba fenice che emerge da un cuore, è un esempio di voglia collettiva di mantenere non solo un titolo sportivo, ma la quint’essenza di un movimento che a livello locale conta su un pubblico esemplare, guidato dal gruppo Nobiltà Rossoblù, ed esprime un vivaio tra i più interessanti in assoluto. Il primo campionato di A1 della nuova stagione del volley femminile bergamasco è stato non facile, anche per le tante situazioni avverse. Alla fine, il Volley Bergamo 1991 ha mantenuto la categoria, meritando, grazie all’impegno e alla forza di volontà collettivi. Lo hanno testimoniato, in una serata organizzata dal Rotary Club Dalmine Centenario, le giocatrici Khalia Lanier e Luna Cicola, insieme al Vicepresidente Stefano Rovetta, al Direttore Tecnico e Sportivo Giovanni Panzetti e al Consigliere Milvo Ferrandi. E se una schiacciatrice del calibro di Khalia Lanier, nella Top Five per punti realizzati, dichiara il suo amore per Bergamo rinunciando a ricche offerte altrove, e la 18enne Luna Cicola, figlia d’arte, decide di proseguire il suo cammino di crescita nel mondo rossoblù, coniugando scuola e pallavolo, vuol dire che le fondamenta su cui poggia la società e l’ambiente che i dirigenti, con Andrea Veneziani in testa, hanno saputo creare, sono i presupposti per ambire a crescere in termini di risultati e regalare ancora tanto spettacolo al pubblico bergamasco e al mondo della pallavolo femminile.

Gli ospiti del Volley Bergamo 1991 con Alessandro Cianciaruso, presidente del R.C. Dalmine Centenario e a.d. SEAS, silver sponsor della società rossoblù

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Re Federer lascia, viva il re

Eugenio Sorrentino |
15 Settembre 2022
“Chiedi chi erano i Beatles” cantavano gli Stadio quando Roger Federer aveva poco più di tre anni. Verrà un giorno in cui gli amanti del tennis non...

La lezione di Marcell Jacobs

Eugenio Sorrentino |
17 Agosto 2022
Molto spesso le critiche ai grandi campioni dello sport arrivano da chi, poco addentro ai fatti, pretende di saperne, arrogandosi il diritto di sen...

Il grande esempio di Giacinto Facchetti

Eugenio Sorrentino |
18 Luglio 2022
Il 18 luglio 1942 nasceva, a Treviglio, Giacinto Facchetti, in assoluto una bandiera dell’Inter diventata grande con Helenio Herrera e con la quale...