VBG91 lotta ma deve arrendersi a Chieri

Eugenio Sorrentino |

Volley Bergamo 1991 sfodera tutte le energie davanti al pubblico del Pala Intred per cercare di avere ragione di Chieri, ma non può bastare per tornare a vincere dopo il passo falso di Pinerolo. Il successo, infatti, avrebbe messo in cassaforte la qualificazione ai playoff, in virtù della contestuale sconfitta di Firenze con Conegliano. Pratica rimandata, quindi, perché Chieri ha fatto suo il match per 3-1. Le rossoblù di Micoli hanno giocato alla pari il primo set, perdendolo ai vantaggi e sprecando tre palle per aggiudicarselo, e metà della seconda frazione, lasciando via libera alle piemontesi. Calo fisico e poco lucidità nei momenti topici dei primi due set hanno condizionato la prova di Bergamo, sempre lodevole per impegno ma in credito quanto a efficacia, crollata a un certo punto in ricezione e non cresciuta a sufficienza in attacco. La svolta è arrivata nella terza frazione, quando Bergamo, con Lanier e Lorrayna sugli scudi, ha ritrovato energie e meccanismi, mettendo in standby le avversarie e riaprendo il match. Che, però, ha trovato il suo epilogo nel quarto set, quando Chieri ha allungato subito, riuscendo a gestire un margine consistente, nonostante il tentativo di recupero delle rossoblù. Plauso, comunque, al Volley Bergamo 1991, perché al Pala Intred, contro avversarie di rango, si è vista una pallavolo di alto livello. Un premio per il pubblico e per il trent’anni della Nobiltà Rossoblù, il gruppo storico che ha accompagnato tutte le stagioni del volley femminile di Bergamo.

LA CRONACA

Micoli deve rinunciare a Laura Partenio, fermata da un attacco influenzale, e schiera Cagnin con Lanier a fare da martello, con Lorrayna opposta, Stufi e Butigan centrali, Gennari in regia, libero Cecchetto.

Partenza decisa delle rossoblù che vanno sul 5-2 inducendo coach Bregoli a chiamare timeout. Il match si incanala sui binari dell’equilibrio, Cecchetto è reattiva ma non basta, e quando le piemontesi recuperano sul 10 pari è Micoli a fermare il gioco. Si prosegue punto a punto fino al 18-18. Chieri spezza l’alternanza approfittando di un attacco in rete di Lorrayna. Timeout salutare di Micoli e Bergamo con la potenza di Lanier ripassa in vantaggio (21-20). Dopo il secondo timeout di Chieri, un attacco vincente di Lorrayna e il muro di Butigan portano Bergamo a +2 (23-21). Poi è ancora Lorrayna a guadagnare due set-point (24-22), che Chieri annulla con due attacchi vincenti scavalcando a sua volta Bergamo, prima del 25 pari firmato da Lorrayna. Ci pensa ancora Lorrayna a pareggiare i conti dopo un tocco fuori del muro rossoblù, ma dopo un successivo botta e risposta, Lorrayna attacca lunga e Lanier si fa murare, assegnando il primo set a Chieri per 27-29.

Nella seconda frazione Bergamo guadagna fino a tre lunghezze di vantaggio (3-0, 7-4), facendosi sempre recuperare da Chieri, più per propri errori che per meriti delle avversarie. Il timeout di Micoli fa ripartire la contesa dal 10 pari. Rossoblù cercano di tenersi incollate nel punteggio alle piemontesi, che guadagnano un margine di 2-3 lunghezze. Dopo l’avvicendamento tra May e Cagnin c’è quello tra Lorrayna e Frosini. Ma gli ingranaggi non girano e Bergamo paga errori e imprecisioni finendo a -4 (16-20). Sul 17-22 torna in campo Lorrayna e subito dopo anche Cagnin riprende il suo posto. Ma i giochi sono fatti e Chieri si aggiudica anche il secondo set (25-19).

Nel terzo set capita ciò che non ci si aspetta, con Chieri che macina punti e va a +4 (4-8) e Bergamo che ritrova le energie per rimettersi a pari e scavalcare le avversarie (18-16). Margine che aumenta a +3 (21-18) dopo il momentaneo recupero di Chieri. Lanier firma il 24-20 e poi mette a segno l’attacco vincente che vale il terzo set (25-21).

Nella quarta frazione Bergamo passa da 2-0 a 2-5, quando basta perché Micoli chiami timeout per riordinare le idee. Chieri vola a +6 (9-3), un margine che le rossoblù riescono parzialmente a recuperare, arrivando a -2 (18-20). Il muro di Chieri su attacco di Lanier frena la rimonta. Finisce sul 19-25.

Prova generosa delle rossoblù, che sono riuscite ad aggiudicarsi solo il terzo set (Ph: Pernice Editori)

La coreografia della Nobiltà Rossoblù, che ha festeggiato i trent’anni del sodalizio (Ph: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Chorus Academy Bergamo si lega al Vero Volley

Michele Ferruggia |
11 Aprile 2024
La Chorus Volley – Academy Bergamo fa il suo ingresso nella famiglia del Vero Volley Network. L’accordo tra le due realtà è stato sancit...

VBG91 Matteo Bertini nuovo direttore sportivo

Michele Ferruggia |
5 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Matteo Bertini, nuovo direttore sportivo della società rossoblù. Per il marchigiano, classe 19...

VBG91 fa muro contro chi prova a smontare la rete

Redazione |
29 Marzo 2024
La terza stagione del Volley Bergamo 1991, il nuovo corso della trentennale storia della pallavolo femminile di Bergamo nel massimo campionato, si ...