VBG91 marcia trionfale con Novara

Eugenio Sorrentino |

Volley Bergamo 1991 scrive un’altra bella pagina in questa regular season piegando per 3-1 Novara, presentatasi al PalaIntred come quarta forza del campionato e dichiarata contendente di Conegliano per lo scudetto. Le rossoblù hanno giocato alla grande i primi due set, subìto il ritorno delle piemontesi nella terza frazione, per poi gestire in modo certosino il quarto set quando sono rimaste incollate a Novara, operando il sorpasso e lo scatto a cui le piemontesi non hanno resistito. Sugli scudi Lanier (MVP), che ha martellato a più non posso, e Gennari, formidabile nell’orchestrare le ripetute e sorprendere più volte a rete le avversarie. Nel complesso, tutta la squadra ha girato a dovere. Prova maiuscola delle rossoblù in una partita spettacolare, che ha ricordato le mitiche sfide che hanno fatto la storia del volley femminile, come quella del 2004, quando l’allora Foppa diede vita a una memorabile finale conclusa con il titolo italiano conquistato con una formidabile rimonta. Il trionfo è stato ottenuto contro Lavarini, attuale coach delle piemontesi, che ha vissuto un indimenticabile quinquennio sulla panchina bergamasca dal 2012 al 2017. 

LA CRONACA

Micoli schiera Gennari in regia, Lorrayna opposto, Lanier e Cagnin le due schiacciatrici, Stufi e Butigan centrali, Cecchetto libero. Partenza decisa delle rossoblù che inanellano 4 punti. La reazione di Novara si esaurisce nel break che le porta a -1. Lanier e compagne riprendono a martellare inducendo Lavarini a chiamare il primo timeout sul 9-4. Novara prova a spezzare l’alternanza di punti riavvicinandosi (13-11) con Bosetti alla battuta, ma il tentativo di aggancio viene respinto da Bergamo che si riporta a +5 (18-13) con due attacchi vincenti di Lorrayna. Dopo un secondo timeout di Lavarini, le piemontesi tornano a ridurre il margine (19-17), ma Lorrayna e Lanier sono implacabili, prima che un un lungo e spettacolare scambio si concluda con un attacco fuori di Novara per il 23-18. Dopo il muro di Butigan che vale il 24-19, Bergamoi fa suo il primo set (25-21). Nella seconda frazione le rossoblù ripartono decise, facendo funzionare alla perfezione i meccanismi con l’attenta e precisa regia di Gennari. Bergamo si porta così sul 5-1, poi qualche errore di troppo consente a Novara addirittura di rimontare e sorpassare (8-10). Coach Micoli avverte il calo di tensione e chiama il suo primo timeout. Dopo l’avvicendamento tra Cagnin e Partenio, dall’11-15 le rossoblù risalgono a -1, completando l’aggancio proprio con un attacco di vincente di Partenio che precede il sorpasso (18-17). Lavarini interrompe l’abbrivio, ma Bergamo riparte con Lorrayna e Gennari resta saldamente sugli scudi, mettendo a segno lei stessa un punto a muro (21-18) e guidando con precisione tutti gli attacchi vincenti delle rossoblù. Il 24-20 è frutto di un mani out di Lorrayna, mentre il successivo attacco di Novara finisce fuori e porta Bergamo sul 2-0. Buona partenza delle piemontesi nel terzo set che si portano sul 4-1 con immediato timeout di Micoli. May fa respirare Lanier per un breve giro di scambi e sul 3-8 Frosini rileva Lorrayna. Ma Novara ha riacceso la luce e allunga a +7 (3-10). I meccanismi che avevano funzionano alla perfezione nei primi due set si ricompongono quando le rossoblù tornando a crederci, risalendo a -3 (11-14). Bastano, però, un paio di errori per ricadere sotto i colpi di Novara (11-19) finendo per lasciare andare il set (14-25). Avvio di quarta frazione all’insegna dell’equilibrio, con il vantaggio di Novara che oscilla tra 1 e 2 punti fino a quando, sulla battuta di Butigan, arriva il 14 pari.  Stufi a muro firma il sorpasso (17-16), rinsaldato da Partenio con quella che nella saga di Harry Potter si potrebbe chiamare “palla furfante”. Lanier e Butigan confezionano prima il 21-17 e poi il 23-18. L’americana è implacabile: prima regala sei set-point e poi la chiude 25-19, scatenando l’entusiasmo del pubblico che ha gremito il PalaIntred.

Volley Bergamo 1991-Igor Gorgonzola Novara  3-1 (25-21, 25-20, 14-25, 25-19)

Volley Bergamo 1991: Butigan 7, Lorrayna 11, Lanier 23, Cagnin 4, Stufi 10, Gennari 7, Cecchetto (L); Partenio 4, May 1, Turlà, Frosini. N.e. Bovo, Cicola (L). Allenatore: Micoli

Igor Gorgonzola Novara: Adams 6, Battistoni, Bosetti 15, Chirichella 9, Danesi 7, Ituma 3, Fersino (L); Karakurt 16, Cambi, Bresciani, Carcaces 8.  N.e. Bonifacio, Giovannini, Varela Gomez (L). Allenatore: Lavarini

Arbitri: Lorenzo Mattei e Antonella Verrascina

Battute Vincenti: Bergamo 2, Novara 5

Battute Sbagliate: Bergamo 4, Novara 14

Muri: Bergamo 9, Novara 7

Errori: Bergamo 21, Novara 22

Durata set: 23’, 25’, 22’, 22’

Spettatori: 1.531

Khalia Lanier ha contribuito con 23 punti al successo del Volley Bergamo 1991 su Novara (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...

CBL resta in A2 con il titolo sportivo di Cuneo...

Federico Errante |
16 Aprile 2024
La notizia, già nell’aria da tempo, ha assunto i crismi dell’ufficialità. Pur retrocessa sul campo, la Cbl resta in serie A2. Il club d...