VBG91 sconfitta onorevole con Scandicci

Eugenio Sorrentino |

Scandicci non ha concesso opportunità al Volley Bergamo 1991, imponendosi al Pala Intred per 3-1 e confermandosi seconda forza del campionato alle spalle di Conegliano, laureatosi club campione del mondo e prossimo ospite a Bergamo il 7 gennaio 2023. Merito delle rossoblù avere reagito nel terzo set, disputando la seconda parte del match all’altezza delle avversarie. Straripanti nei primi due set, le toscane si sono viste surclassare quando pensavano di aver chiuso a proprio favore, ritrovando la superiorità a metà della quarta frazione. Bergamo si congeda perdendo ma con il beneficio del parziale riscatto.

La cronaca

Contro la seconda forza del campionato, coach Micoli inizia con Gennari in regia, Butigan e Stufi centrali, Lorrayna opposto, Lanier e Cagnin laterali, Cecchetto libero. Quasi mezzo roster di Scandicci conta ex rossoblù: le schiacciatrici Sorokaite e Mingardi, la centrale Alberti, le palleggiatrici Di Iulio e Malinov, il libero Merlo, che non ha partecipato alla trasferta per infortunio.

Parte forte Scandicci che infila quattro punti consecutivi, rilevandosi implacabile a rete come efficace in ricezione. Immediato il timeout di Micoli, che permette di tenere in equilibrio il confronto per un breve periodo. Il vantaggio delle toscane sale rapidamente e sul 3-11 Micoli torna a richiamare intorno a sé le rossoblù. Un attacco vincente di Lanier e un muro di Butigan provano a dare la scossa, ma le lunghe Antropova e Zhu Ting appaiono muri quasi insormontabili. Sul 10-20 per Scandicci, infortunio al piede sinistro per Emma Cagnin, costretta a lasciare campo e partita. La sostituisce May con Frosini subentrata in precedenza a Lorrayna. Il primo set si chiude con scarto invariato (15-25) e percentuali d’attacco eloquenti (28 a 51).

Nel secondo set un ace di Gennari regala a Bergamo il primo vantaggio del match (3-2). Dura poco, perché sul 5 pari Scandicci guadagna tre lunghezze e sul 6-10 arriva il timeout di Micoli. Due ace consecutivi di Antropova portano Scandicci a + 6 (9-15). Micoli inserisce Partenio e Turlà e sul 10-18 prova ad arrestare l’abbrivio delle toscane che inesorabilmente martellano e volano a +10 per chiudere, come nella prima frazione, 15-25. Nel terzo set viene fuori l’orgoglio delle rossoblù che non lasciamo margine alle avversarie e con un doppio attacco vincente di Lanier si portano sul 7-5. Tocca a coach Barbolini ricorrere al timeout, che non impedisce a Bergamo di continuare a incamerare punti e sul muro di Lanier che vale il 12-6 torna a fermare il gioco. Scandicci di porta a -4, ma le rossoblù, tornate efficaci, conservano il margine e con l’ennesimo attacco di Lanier si portano sul 20-13. L’americana va a segno anche a muro per il set-point che matura con un attacco fuori di Scandicci. Bergamo si riscatta e conquista il terzo set per 25-15, con ben 10 punti di Lanier. Sul 4 pari nel terzo set, infortunio per Sara Alberti, analogo a quello patito da Emma Cagnin. Il match procede sul piano dell’equilibrio, con Bergamo che regge la forza d’urto delle toscane. Sul parziale di 10-11 Micoli rimette in campo Lorrayna al posto di Frosini. Le rossoblù improvvisamente si disuniscono, Scandicci svolta e va a +4 (11-15) e allunga (12-17 e 14-20) per chiudere 25-18.

Grande reazione del Volley Bergamo 1991 nel terzo set contro Scandicci, seconda forza del campionato (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...

CBL resta in A2 con il titolo sportivo di Cuneo...

Federico Errante |
16 Aprile 2024
La notizia, già nell’aria da tempo, ha assunto i crismi dell’ufficialità. Pur retrocessa sul campo, la Cbl resta in serie A2. Il club d...