VBG91 la salvezza arriva da lontano

Eugenio Sorrentino |

La certezza di vedere ancora in A1 la pallavolo femminile di Bergamo arriva alle 22 in punto, quando Saugella Monza, terza forza della regular season, vince sul campo del Trentino condannandolo alla retrocessione insieme alla squadra di Roma. Si sapeva che la salvezza sarebbe arrivata da lontano e così è stato, visto che Volley Bergamo 1991 ha ceduto il passo alla corazzata Conegliano nell’ultimo match stagionale al PalaAgnelli, arricchito dalla cornice entusiasta del pubblico rossoblù. E’ finita 3-0 per Conegliano (25-12, 28-26, 25-16), contro cui Bergamo ha lottato alla pari nel secondo set fino sfiorare il successo parziale. Le rossoblù escono sconfitte, ma a testa alta contro quella che resta una delle formazioni più forti in assoluto del panorama mondiale.

La cronaca

Micoli schiera  schiera Di Iulio in diagonale con Lanier, May e Loda, le centrali Schoelzel e Butigan e il libero Cicola. E’ apparsa evidente, fin dai primi scambi, la scioltezza con cui le giocatrici di Conegliano governassero i palloni, facendo della precisione l’arma che da qualche stagione le promuove a livello assoluto. E’ bastato poco perché le campionesse d’Italia in carica prendessero le misure, concedendo di riportarsi a 1- dopo l’iniziale 1-4, per poi trascimare con una serie di attacchi di potenza e velocità, combinati con qualche palla astutamente appoggiata oltre la rete. Così il primo set, dopo meno di 20’, si è chiuso in 22 minuti con un eloquente 25-13 per le venete. Nessuno avrebbe pensato di assistere a una combattutissima seconda frazione, durata 38’, in cui le rossoblù tirano fuori la tempra, incoraggiate dal pubblico, e si mantengono a contatto con le avversarie raggiungendole sul 7 pari per poi sopravanzarle per la prima volta 9-8. Sul 14-13 per Conegliano, dopo un attacco vincente di Lanier, crolla a terra Isabella Di Iulio che si riprende e si accomoda in panchina. Dopo gli attimi di apprensione, è ancora Lanier a fare punto, seguita da una diagonale di Loda che vale il nuovo vantaggio (15-14). Bergamo continua a tenere in equilibrio la contesa, ribattendo colpo su colpo. Sul 19-20 rientra Di Iulio. Egonu porta Conegliano sul 23-20 con un doppio attacco vincente, firmando anche il 24-21, cui risponde Bergamo con il muro di Lanier e un mani out che vale il 24-23. A pareggiare i conti ci pensa Loda con un attacco in diagonale. Poi Egonu la spara fuori e Bergamo gioca la palla del set, annullata da Egonu. Dopo la battuta sbagliata, Conegliano torna a impattare, murando poi due volte una Lanier stremata per il 28-26. Quando inizia il secondo set, le rossoblù sembrano avere esaurito le energie, concedendo alle venete di allungare (6-1). Poi le ritrovano arrivando a -2 (8-10) e tenendosi in scia a Conegliano fino al 13-15. Poi le venete dilagano per 25-16. Il finale è una festa corale delle due tifoserie. Conegliano chiude al comando la regular season, Volley Bergamo 1991 resta in A1 per disputare il suo 29° massimo campionato consecutivo.

La gioia delle rossoblù dopo la certezza della permanenza in A1 (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Agnelli Tipiesse vince per gioco e per amore 

Redazione |
24 Settembre 2022
Il primo appuntamento valevole per il Memorial Migliorini-Caironi si trasforma in un festival rossoblù. Perché Bergamo, a sette giorni di...

Agnelli Tipiesse sfata tabù reggiano 

Michela Corvetto |
22 Settembre 2022
Negli sport di squadra capita spesso di avere la bestia nera. Agnelli Tipiesse ce l’ha, o meglio ce l’ha avuta in Reggio Emilia. Si, perché Dopo la...

Quasi al completo il roster VBG91

Michela Corvetto |
19 Settembre 2022
Dopo la vittoria ottenuta nel primo Trofeo Città di Sondrio, il quadrangolare che ha visto il Volley Bergamo 1992 battere Futura Giovani Busto Arsi...