Vibo lascia Agnelli Tipiesse a mani vuote

Redazione |

Dopo quattro successi uno dietro l’altro, cade a Vibo Valentia l’imbattibilità dell’Agnelli Tipiesse targata Morato-Redaelli. La Tonno Callipo sigilla in maniera impeccabile il proprio ruolino interno: 3-0 e 13/13 al PalaMaiata. C’è partita solo in avvio, il resto si trasforma in un monologo della vincitrice di Regular Season e Coppa Italia che manda un altro messaggio alle avversarie, da Cantù sfidante in Supercoppa lunedì 10 sullo stesso taraflex calabrese a tutte coloro che sognano d’essere d’intralcio sulla strada che conduce alla SuperLega.

Bergamo non demerita in avvio, non molla nonostante un triplo – 4 (11-7 16-12 21-17), risale anche a – 1 (18-17) ma paga a caro prezzo qualche sbavatura di troppo nelle fasi determinanti. Il dato che inchioda il vantaggio interno: 9 errori, di cui 5 al servizio, contro 2 dei calabresi di un super Buchegger (7 punti, 71%). La differenza a favore dei padroni di casa sta anche nel fatto di riuscire spesso a trasformare dei palloni sporchi cosi come i contrattacchi a disposizione. Normale che a questa stregua il compito dei rossoblù si complichi maledettamente, a maggior ragione quando Terpin (8, 56% la sua resa nel parziale) va in serie colpendo ben tre volte dai nove metri ed una in pipe per un tremendo e severissimo 17-8. A – 10 Cioffi rileva Cargioli, poi Catone per Jovanovic e Mazzon per far rifiatare Cominetti, ma i ragazzi di Morato continuano a scarabocchiare e non riescono nemmeno ad abbozzare una reazione. Il trend prosegue imperterrito anche dai primi passi del terzo set quando la Tonno Callipo vola 6-2 e poi 11-7. L’Agnelli Tipiesse le tenta tutte per restare sulle code degli avversari che però si divertono senza lasciare nulla al caso e con Terpin che continua ad essere micidiale dalla linea dei nove metri (13-8 con il quinto ace). La padrona della serie A2, mettendo in mostra anche il giovane centrale Belluomo (turnover con Tondo), non lascia scampo ai nostri – con il solo Padura Diaz in doppia cifra (12 punti) – che cedono il passo ad una compagine che pare abbia viaggiato con il pilota automatico con i tre attaccanti di palla alta assolutamente indomabili: Mijailovic 18 punti, Buchegger 17 e Terpin 14.

Tonno Callipo Calabria-Agnelli Tipiesse 3-0 (25-21 25-13 25-15)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Belluomo 6, Buchegger 17, Mijailovic 18, Candellaro 4, Orduna, Terpin 14, Cavaccini (L), Carta, Tallone. N.E. Mirabella, Tondo, Piazza, Lucconi, Fedrizzi. All. Douglas.
Agnelli Tipiesse Bergamo: Jovanovic 3, Held 9, Cargioli 1, Padura Diaz 12, Cominetti 8, Copelli 6, Mazzon, Pahor, Toscani (L), Catone, Baldi, Cioffi. N.E. De Luca, Lavorato. All. Morato.

Dopo quattro successi, i rossoblù di Morato cedono il passo alla capolista della regular season (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...

CBL resta in A2 con il titolo sportivo di Cuneo...

Federico Errante |
16 Aprile 2024
La notizia, già nell’aria da tempo, ha assunto i crismi dell’ufficialità. Pur retrocessa sul campo, la Cbl resta in serie A2. Il club d...