WithU Bergamo centra la semifinale

Simone Fornoni |

Il trionfo rimontando dai due ko, proprio sul parquet del 3-2 che porta dritto alla semifinale con Cividale. Un copione difforme dal Dell’Angello vs Leardini (13+6), più coperto e contorno, della sfida del pareggio nella serie al PalaAgnelli? Sì, solo perché il leader della WithU Bergamo (22+11+4) è nettamente più sul pezzo e nella gara 5 al PalaBorsani di Castellanza i tiratori dai suoi stessi colori fanno faville nelle ciuffate pesanti. Un 75-71 (21-19, 15-12, 24-21, 15-19) tirato per i capelli, tanto che il livornese non avrebbe potuto tenere botta quasi da solo, anche a causa dell’eccesso iniziale di tiro da fuori sbilenco con i tre esterni di casa tutti a segno fino al 6-2 di Marino (12). Là sotto (ma anche da fuori, allo start della seconda decade) Cepic (18+10), già due ciuffate per doppiare gli orobici (12-6, 6’30”) ne mangia un po’ troppe in testa a Ihedioha (11+8), curiosamente iniziatore delle spadellate dall’arco, dove Salvoldelli (10 3 assist(, primo cambio per la novità Isotta in quintetto, risponde subito all’apertura delle danze del regista ex Treviglio in biancorosso, seguito dall’altro shooutout Casini (7)-Sodero (10) che riavvicina le distanze anche grazie alla transizione solitaria con aggiuntivo del tiratore arancioblù, sestina in un amen, meno 2 (19-17) per gli altri a una corsetta dal cambio cronometrico per poi chiudere il controparziale grazie all’ottava sinfonia personale dall’angolo sinistro a fil di sirena.

Alla ripresa coach Devis Cagnardi abbassa il quintetto velocizzandolo con Cagliani e Bedini dopo aver subito due bombe, anche se il punto a punto resta il leitmotiv (pari sul 25 a 6’20” dall’intervallo). L’albanese (2 e 3 tabelloni, ma che difesona) sfrutta un rimbalzo offensivo del moro, la seconda tripla del regista bergamasco la rimette (30-27) a una manita dalla pausa lunga, coadiuvato dal paio ravvicinato per lo sblocco del centro di posizione (34-29) scollinato il quarto d’ora di gioco.

Al rientro dal tunnel la prima del co-mvp Simoncelli (20+3+4), dalla lunga, la tiene sopra di una cinquina (41-36, 3′), mentre il rivale del post-figlio d’arte comincia a carburare davvero. Bianchi (9) la pareggia prima di caricarsi del quarto fallo, il numero 0 sgancia la numero 2 per il più 4 a un poker dall’ultima passerella e di seguito pure quella che precede la sorellina dellagnelliana per il massimo vantaggio (51-42) dopo 27’16”. Di là si sveglia Solaroli (5, antisportivo a 7’27” dal gong sul 56-60) nel gioco dentro-fuori, ma arriva la quarta del trentaseienne veronese, bravo per il resto a cercare il contatto. Dalla mezzora in avanti il polso trema (59-62 di Terenzi, 7, che però fallirà il sorpasso). Un tecnico a Eliantonio ridà respiro, Bianchi e il suo lungo la rimettono in carreggiata (66-67, 6’29”), anche se il bombarolo scelto e Ihedioha, appoggino del 72-69 a un paio dal termine e gioco da 3 finale beffando il migliore di casa dalla linea di fondo, puntano la A2. Ancora a sfavore di campo, ma chissà.

Sul campo di Castellanza, WithU Bergamo ha ribaltato le sorti vincendo Gara 5 (credits: ufficio stampa Bergamo Basket 2014)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Edelweiss Albino recupererà la gara fermata dal...

Luciano Locatelli |
29 Novembre 2022
Lieto fine per la Playing For Bergamo Edelweiss Albino che sabato 26 novembre non aveva potuto disputare l’incontro casalingo contro il Team 86 Vil...

BB14 due match casalinghi per tornare a vincere

Fabrizio Carcano |
29 Novembre 2022
Bergamo Basket 2014 chiude il mese di novembre tornando a giocare in casa, mercoledì 30 alle 20:30 all’Italcementi, affrontando la Virtus Lumezzane...

BB14 sconfitta anche a Padova

Fabrizio Carcano |
27 Novembre 2022
Precipita la Bergamo Basket 2014. La serie di sconfitte si allunga: cinque nelle ultime sei giornate. Una crisi evidente di gioco e di risultati. L...