Il ritorno degli atalantini “mondiali”

Fabio Gennari |

Ma quando tornano i calciatori atalantini impegnati al Mondiale? Dopo il pareggio tra Olanda ed Ecuador, la nazionale in cui giocano de Roon e Koopmeiners ha messo un piede e mezzo agli ottavi di finale: basterà battere il modesto Qatar per conquistare il pass. Questa qualificazione, tuttavia, sposta in avanti il ritorno a Bergamo dei giocatori e, in linea generale, è abbastanza complicato fare previsioni oggi sulle date di rientro degli olandesi, di Maehle (Danimarca) e Pasalic (Croazia) a Zingonia. 

Prima di tutto, le date. I gironi di qualificazione di Qatar 2022 terminano il 2 dicembre, gli ottavi di finale si giocano dal 3 al 6 dicembre, i quarti sono programmati il 9 e il 10 dicembre, le semifinali il 13 e il 14 dicembre mentre la finale è il 18 dicembre. 

Alle date relative all’ultimo impegno è ragionevole pensare che sia necessario aggiungere qualche giorno di vacanza: chi non partecipa a Qatar2022 ha potuto godersi un paio di settimane di sosta e avrà 5 settimane di lavoro in vista della ripresa del campionato, impensabile che Koopmeiners o gli altri impegnati nella rassegna internazionale ritornino immediatamente in campo per poi tirare dritto fino al 4 giugno. L’anno scorso, ad esempio, i calciatori hanno staccato per una settimana a Natale e anche se la situazione è completamente nuova per tutti è ragionevole pensare ad un minimo di stacco simile appena terminati gli impegni con le rispettive nazionali. 

Tornando al calendario, ipotizzando una settimana di stop per chi è in Qatar, è ragionevole pensare che chi esce ai gironi possa essere nuovamente a Zingonia intorno al 10 dicembre, chi esce agli ottavi tra il 12 e il 14 mentre chi raggiungerà i quarti di finale tra il 18 e il 20. Sono date ovviamente indicative ma sufficienti per pensare ad una disponibilità sulle amichevoli che è esclusa per il Trofeo Bortolotti contro l’Eintracht (9 dicembre), quasi impossibile per Nizza (17 dicembre) mentre auspicabile (almeno per uno spezzone e al netto del lavoro fisico che sarà programmato) tra Betis Siviglia (23 dicembre) e Az Alkmaar (29 dicembre). Se uno o più degli “atalantini mondiali” arriveranno in semifinale o finale, il ritorno a Bergamo sarà quasi certamente dopo Natale. Con tante incognite sia sul piano fisico che mentale.

De Roon, Koopmeiners, Maehle e Pasalic in un composit fotografico dell’Atalanta (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Padova si conferma bestia nera della U23

Fabrizio Carcano |
13 Aprile 2024
Il Padova si conferma bestia nera per l’Atalanta under23 (in generale in difficoltà con tutte le squadre venete, Vicenza, Arzignano, Legnago e Virt...

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...