Pareggio che vale oro a Marsiglia

Eugenio Sorrentino |

Pareggio che vale oro quello conquistato dall’Atalanta al Velodrome di Marsiglia, con un primo tempo più propositivo e votato alla fase offensiva e ripresa in cui ha dovuto maggiormente gestire in copertura di fronte all’aggressività della squadra avversaria diventata più a trazione anteriore. La squadra di Gasperini è scesa in campo con la volontà precisa di provare a ripetere la prestazione di Liverpool, facendo bene nella prima parte di gara, riuscendo a mantenere il baricentro alto e a sorprendere la squadra di Gasset al primo affondo con un’azione rapida che ha messo Scamacca nelle condizioni ottimali per andare a segno. La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere e scacciare la prima azione pericolosa è costata la rinuncia a Kolasinac, al quale è subentrato Pasalic con arretramento di De Roon in difesa. Un cambio di assetto tattico, che ha tolto sicuramente qualcosa nella strategia delle sostituzioni. Il Marsiglia ha ripreso il risultato con una sorta di tiro della domenica da parte di un difensore, Mbemba, che ha indovinato la traiettoria da fuori area. Merito della squadra di Gasperini è non essersi chiusa, pure rischiando sulle ripartenze dei marsigliesi, peraltro tutte ben coperte, tanto che, eccettuata l’occasione capitata a fine primo tempo ad Aubameyang, l’unica palla velenosa è stata quella scagliata da Ounahi, appena subentrato prima della mezz’ora della ripresa, e rimbalzata sull’incrocio dei pali. Inimmaginabile che a Marsiglia l’Atalanta potesse andare facilmente a nozze con il gol, ma quello segnato da Scamacca ha un peso enorme. Ma va premiata, eccome, pure la fase difensiva con interventi puntuali e decisivi. A Bergamo si ripartirà dall’1-1 ed è ciò che conta ai fini della qualificazione alla finale.

LA CRONACA

Gasperini recupera Scalvini nella difesa priva dello squalificato Hien, conferma De Roon e Ederson in mediana, con Koopmeiners a sostegno di Scamacca e De Ketelaere. Marsiglia che attacca con Sarr, Aubameyang e Luis Enrique, con Veretout in mezzo al campo.

L’Atalanta affronta con padronanza le prime battute di gioco, portando pressione ai portatori di palla e aggredendo la costruzione dal basso del Marsiglia. Quasi attende il momento buono per attaccare le linee difensive, che arriva dopo 11 minuti, quando Scamacca fa da torre per Ruggeri, lesto a toccare per Ederson e da questi a Koopmeiners, che confeziona l’assist perfetto in area per lo stesso Scamacca, impeccabile a chiudere l’azione con un rasoterra forte e angolato che non lascia scampo a Pau Lopez.

Al quarto d’ora il Marsiglia affonda e su cross di Luis Enrique, Kolasinac rimedia all’uscita a vuoto di Musso anticipando Sarr, ma ricadendo si infortuna (risentimento muscolare al flessore della coscia destra)m e deve lasciare il campo, avvicendato da Pasalic. De Roon va a coprire il settore difensivo sinistro per affrontare il duello con Sarr. Al 20’ arriva il pareggio dei francesi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo e conclusione dall’esterno della lunetta del difensore Mbemba che pizzica l’interno del palo alla destra di Musso mandando il pallone a gonfiare la rete sul lato opposto. Subìto il pareggio, l’Atalanta non si scompone e riguadagna progressivamente campo, tenendo alto il baricentro. Alla mezz’ora si accende De Ketelaere, che propone una palla bassa in area senza che nessuno la raccolga. Sul prosieguo dell’azione, sinistro di Koopmeiners deviato che passa non lontano dal palo. Al 34’ il Marsiglia si ripropone in avanti, ancora con Luis Enrique sulla fascia sinistra e de Roon è decisivo nell’anticipare Aubameyang. Al 38’ inserimento centrale di Veretout, al quale Ederson strappa con perfetto tempismo il pallone sulla linea dei 16 metri, impendendone la battuta a rete. Poi quasi tre minuti di arrembaggio dell’Atalanta, interrotto dal contropiede marsigliese con Aubameyang che arriva a tu per tu con Musso ma calcia fuori dallo specchio della porta. Errore indotto dall’uscita del portiere atalantino, che nel primo dei due minuti di recupero torna a confrontarsi con l’attaccante del Marsiglia, anticipandolo all’altezza della linea di fondo.

Il secondo tempo si apre ancora all’insegna di Aubameyang, sul cui tiro Musso si fa trovare pronto. La risposta in una conclusione centrale di Koopmeiners. Dopo un tentativo du Kondogbia di poco alto sulla traversa, al 13’ Gasperini richiama Scamacca per inserire Lookman, con la chiara intenzione di sfruttarne la rapidità di passo. Dopo 5’ di presenza, l’anglo-nigeriano penetra in area francese da sinistra e conclude senza riuscire a inquadrare lo specchio della porta. Poi l’Atalanta torna a rischiare sulle ripartenze del Marsiglia, che al 20’ si vede annullare un gol di Sarr per azione viziata da fuorigioco. Gasset opera i primi due cambi, con Moumbagna e Merlin al posto di Sarr e Clauss, poi imprime una marcia ancora più offensiva alla sua squadra mandando in campo al 27’ Ndiaye e Murillo per Harit e Ounahi. Un minuto dopo l’Atalanta si salva quando il pallone calciato da Ounahi sbatte all’incrocio dei pali e poi quando Musso in uscita fuori area tentenna e rischia di lasciare la porta sguarnita a Moubagna. La migliore arma di difesa per l’Atalanta si rivela il possesso palla prolungato nella metà campo francese. Al 39’ Gasperini sostituisce Zappacosta e De Ketelaere con Hateboer e Miranchuk, che allo scadere del tempo regolamentare sfiora il colpaccio con sinistro a fil di palo.

OLYMPIQUE MARSEILLE-ATALANTA 1-1

OLYMPIQUE MARSEILLE (4-3-3): Pau Lopez 6 Clauss 6 (20’ st Merlin 6) Mbemba 6 Balerdi 6 Murillo 6 (27’ st Ounahi 66) Harit 6 (27’ st Ndiaye ) Veretout 6 Kondogbia 6 Sarr 5.5 (20’ st Moubagna 6) Aubameyang 5 Luis Enrique 6. A disposizione: Ngaoandouentnbu, Blanco, Correa, Soglo, Abdallah, Lafont, Said M’Mmadi, Daou. Allenatore: Gasset

ATALANTA (3-4-1-2): Musso 6 Scalvini 6.5 Djimsiti 7 Kolasinac 6.5 (16’ pt Pasalic 6) Zappacosta 6 (39’ st Hateboer sv) De Roon 6.5 Ederson 6 Ruggeri 6 Koopmeiners 6.5 Scamacca 7 (13’ st Lookman 6) De Ketelaere 6 (39’ st Miranchuk sv). A disposizione: Carnesecchi, Rossi, Bonfanti, Palestra, Adopo, Comi, Touré. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Siebert (Ger) 6.5. Assistenti: Seidel e Foltyn (Ger). IV Uomo: Jablonski(Ger). Var: Frotz (Ger) AVar: Dingert (Ger).

Marcatori: pt 11’ Scamacca 20’ Mbemba

Ammoniti: Balerdi

Recupero: 2, 2

Scamacca festeggia con l’assist-man Koopmeiners il gol del momentaneo vantaggio dell’Atalanta (Ph: Alberto Mariani)

Photogallery Olympique Marseille-Atalanta 1-1 (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea in Champions prima di volare a Dublino

Eugenio Sorrentino |
18 Maggio 2024
L’Atalanta incassa i tre punti auspicati allo stadio di Via del Mare e si assicura la qualificazione alla prossima Champions League. Per la vittori...

La quarta volta in Champions una carica in più

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
L’Atalanta rimanda la festa per la Champions alla prossima settimana. Prima ovviamente c’è la finale di Europa League diventata il vero obiettivo d...

U23 non basta il gol vittoria a Catania

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
Non è bastata una grande partita, ed una vittoria per 1-0 a Catania, all’Atalanta under23 per evitare l’eliminazione nel primo turno dei playoff na...